Mettiamo le cose in chiaro: la prestazione della Fiorentina contro l’Empoli è stata inadeguata, di livello infimo e assolutamente immeritevole di far portare a casa i tre punti. Colpi di sonno ci hanno assalito durante tutto l’arco del match, causandoci un’immensa voglia di dormire. I viola giocano in modo pessimo da mesi, senza grinta e senza qualità, con giocatori che probabilmente non riescono neanche ad accorgersi dei loro difetti e con un allenatore che con il passare delle settimane diventa sempre più un separato in casa.

Di umore diverso sicuramente sarà stato il patron Della Valle, partito per le vacanze lasciando in città un Freitas che a fine gara ha provato a dare la colpa all’arbitraggio. Tutto molto imbarazzante, come imbarazzante è stata la sconfitta viola contro il modestissimo Empoli, che ricorderà per molti anni questa “impresa”. A pagare, come al solito, è Firenze, sono quei tifosi che non prendono stipendi dalla società, ma sborsano fior di quattrini per vedere l’ennesima prova di bassa qualità.

In vacanza, a dire il vero, ci è andata la Fiorentina, i fiorentini, invece, vanno in lutto. Perché oggi niente funziona nel mondo viola del pallone, niente. È giunto il momento di prendere in considerazione l’idea di rivoluzionare l’organico, perché sottovalutare l’infelicità dei tifosi non porta mai cose buone, non solo per il presente, ma anche per il futuro.
Tommaso Fragassi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.