Alessandro Del Piero, ex attaccante della Juventus e della Nazionale italiana, ha detto la sua sul momento del calcio italiano: “Calciopoli è stata una bomba atomica: nel 2006 si è rotto il calcio. Da lì in poi, i grandi campioni hanno scelto di giocare altrove e le altre nazionali sono cresciute in modo esponenziale”.

Prosegue con un confronto fra il campionato italiano e le altre leghe europee: “Tutti i campionati sono migliorati grazie alle gestioni delle Federazioni o per l’intervento di investitori stranieri come in Francia. L’Italia invece è crollata”.

Comments

comments