di Matteo Fabiani

Nella giornata di oggi è tornato a parlare di Fiorentina Giuseppe Rossi, uno dei giocatori più amati dai tifosi viola dal magico giorno della tripletta nel 4-2 contro la Juventus.

Nella sua lunga intervista hanno molto colpito queste parole: “..A Firenze per giocare nella Fiorentina tornerei a piedi, per me è una seconda casa, mi sono trovato bene in quei tre anni. Torno spesso in città e seguo la squadra..”

Attraverso queste parole mi è subito venuta in mente una provocazione, una richiesta disperata per riaccendere un minimo di entusiasmo in un momento piatto e scialbo come mai negli ultimi anni. E se riprendessimo davvero Giuseppe Rossi?

Il ragazzo è attualmente svincolato e si sta allenando ormai da diversi mesi in America, insieme ai New York Red Bulls. Pepito è totalmente integro, come da lui confermato qualche settimana fa in un’altra intervista. La sua voglia di tornare a giocare supera qualsiasi altra cosa nel mondo e il suo enorme talento non può essersi volatilizzato nel nulla. I pregiudizi sulle sue fragilità lo hanno portato piano piano verso un triste decadimento, tanto da non essere più chiamato nemmeno da squadre di serie minori.

Rossi ha 31 anni, un sinistro magico e una forza di volontà fuori da ogni logica umana. La Fiorentina, al contrario, sembra aver perso ogni motivazione e gli attaccanti stanno affrontando un periodo buio come la notte.

Siamo davvero sicuri che in un campionato dove Gobbi, Cacciatore e Meggiorini sono ancora titolari, non c’è posto per dare un’ultima chance a Giuseppe Rossi? Intanto i tifosi si stanno già movimentando in massa attraverso messaggi e post sui vari social, acclamandolo a gran voce per dare una svolta alla nostra e alla sua stagione. Pepito potrebbe essere l’uomo giusto al momento giusto, la palla è in mano alla società, chissà cosa deciderà di fare..