Secondo quanto riporta La Gazzetta di Modena, alcuni giorni fa c’è stato un incontro tra Pantaleo Corvino e Antonio Caliendo, patron del Modena per discutere del giovane Federico Chiossi, il quale era stato aggregato alla Fiorentina per l’ultimo Torneo di Viareggio giocato dai viola.

Avevamo già parlato di Federico Chiossi pochi giorni fa proprio su questo sito (LEGGI QUI), mentre analizzavamo i nomi dei migliori Under 18 italiani non ancora di proprietà di squadre importanti della Serie A. Uno di questi, appunto, era il centrocampista centrale del Modena.

Cinque presenze in Leaga Pro per lui, Chiossi ha collezionato un assist, convincendo il tecnico della Nazionale Under 18 a convocarlo in occasione delle ultime amichevoli disputate dall’Italia, con cui ha giocato due match, segnando addirittura un gol.

Non un nome altisonante, ma comunque italiano, giovane e tra i più in evidenza. Chiossi rappresenterebbe un primo passo verso un cambio radicale di mentalità. Acquistare calciatori nati e cresciuti con il culto della Serie A, significa assicurarsi professionisti che lottino per affermarsi in Italia, Paese nel quale sono cresciuti e a cui sono legati più dei loro compagni stranieri.

Una scelta, insomma, che molti addetti ai lavori e tifosi approverebbero di certo.

Tommaso Fragassi