Per due stagioni, nel 2012 e nel 2013, andò in onda su MTV Calciatori-Giovani speranze, una serie che riprendeva giornalmente i giocatori della Primavera allenata da Mister Semplici, attuale allenatore della SPAL

In pochi dopo quell’esperienza televisiva hanno trovato spazio all’interno del mondo calcistico. Uno dei più grandi rimpianti è sicuramente Cedric Gondo, la punta di diamante di quella squadra capace di segnare caterve di reti e regalare numeri da capogiro. Cedric era il prospetto su cui la Fiorentina puntava di più e quello sul quale riponeva maggiori speranze.

Nel 2016, per fare esperienza, viene mandato in Serie B alla Ternana dove in 25 presenze riesce a segnare solamente 2 gol. Poco convinti delle sue qualità, i dirigenti della Fiorentina decidono di venderlo all’estero, ai greci dell’Asteras Tripolis dove gioca appena 15 partite e segnando 2 reti.

Nel Gennaio del 2018 viene preso in prestito con diritto di riscatto dal Pescara, che a suo volta lo gira al Teramo. In Abruzzo gioca solo 9 partite senza mai segnare e di conseguenza, non viene nemmeno riscattato dai delfini bianco azzurri pescaresi.

Poche ore fa è stato annunciato dal Rieti, squadra che milita in Serie C, con un contratto di un anno con opzione per il secondo.

Matteo Fabiani