Antognoni: “Rimpianti? Ho fatto bene a scegliere Firenze. Spero di vincere di più da dirigente”

"Fiorentina-Juventus è la partita nel vero senso della parola. La proprietà è ambiziosa: vogliono tenere tutti i giocatori migliori"

0
156

Giancarlo Antognoni è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Sono stati giorni impegnativi, sono felice di questo nuovo incarico. Tornare alla Fiorentina dopo 15 anni mi ha fatto piacere, ringrazio la proprietà per questa opportunità. La Fiorentina si divide in due fasi, quella amministrativa e quella sportiva. Io attualmente mi occupo di quella amministrativa. Lavoro a stretto contatto con la proprietà, con Cognigni, Gino Salica ed ovviamente Andrea Della Valle”.

Prosegue su Fiorentina-Juventus: “Il mio Fiorentina-Juventus? Il famoso 3-3 a Firenze, segnai di testa: una cosa rarissima per me, per questo me lo ricordo benissimo. È la partita nel vero senso della parola, in questo momento manca un po’ di fiducia ai viola. Non dovrebbe essere la partita dell’anno, ma per Firenze rappresenta la partita più importante. I tre punti sono gli stessi, ma per i tifosi viola è così: domenica il pubblico sarà numeroso e ci sosterrà come ha sempre fatto. Io alla Juve? Nel ’78 c’è stata questa opportunità, ma ho preferito restare a Firenze. Erano tempi diversi. Rimpianti? No, ho fatto benissimo a restare a Firenze, ancora oggi sento l’affetto dei fiorentini. Mi dispiace di non aver vinto molto, spero di poterlo fare da dirigente“.

Spende alcune parole su Roberto Baggio: “Baggio? Ha fatto benissimo in viola, ha esordito con me e lo ricordo con grande affetto”.

E conclude sul futuro della Fiorentina: “La Fiorentina potrà lottare per lo Scudetto entro 10 anni? In 10 anni può succedere di tutto, mi auguro di sì. La proprietà è ambiziosa. I Della Valle vogliono tenersi stretto Bernardeschi e gli altri grandi giocatori per mantenere un livello importante, perchè Firenze lo merita“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.