Toni: “A Firenze la mia consacrazione, sono stati anni indimenticabili. Ora tanti giovani interessanti”

"L'ingresso nella Hall of Fame mi ha riempito il cuore. Difficile scegliere il ricordo più bello che mi porto dentro"

0
135

Alla vigilia di Fiorentina-Palermo chi meglio di Luca Toni, indiscusso bomber sia dei viola che dei rosanero, poteva presentare la sfida che domani sera andrà in scena al “Franchi”. Il campione del mondo, protagonista della promozione in Serie A del Palermo nella stagione 2003/04 e vincitore della Scarpa d’Oro con la maglia della Fiorentina, si è raccontato in una lunga intervista al settimanale de La Nazione, Viola Week: “Firenze e Palermo sono state due piazze importanti per la mia carriera. In viola è arrivata la consacrazione definitiva. 50 gol in due anni non si dimenticano facilmente, ho anche vinto la Scarpa d’Oro. Difficile scegliere un ricordo bello fra i tanti che mi porto dentro. Il recente ingresso nella Hall of Fame mi ha riempito il cuore. Kalinic? Siamo diversi, ma lui ha dimostrato di avere un fiuto del gol davanti alla porta. La Fiorentina alterna grandi risultati a partite meno bello. Ha giovani interessanti con Babacar e Bernardeschi, inoltre Sousa è un ottimo allenatore che fa giocare bene le sue squadre”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.