Lunga intervista quella concessa da Gabriel Omar Batistuta al sito ufficiale della Fifa, nel corso della quale l’indimenticabile bomber della Fiorentina ha toccato diversi temi relativi all’attuale panorama calcistico: “Luis Suarez è il mio attaccante preferito, lui ha tutto: testa, fisico, lotta su ogni pallone e fa un lavoro sporco che è importantissimo per la squadra. Infatti, se ci sono alcuni attaccanti che segnano tanto, ce ne sono anche altri, come Suarez appunto, che fanno la differenza lavorando per la squadra e portando a spasso i difensori avversari. In Italia mi piace molto Gonzalo Higuain”.

Prosegue sull’assegnazione del Fifa best player: “Questo è un premio annuale e rappresenta, a mio parere, una contraddizione, visto che i singoli giocatori sono legati al rendimento delle loro squadre. Messi mi piace molto e probabilmente è il miglior giocatore del mondo, anche se quest’anno non è riuscito a vincere tanto come nella passata stagione. Cristiano Ronaldo è straordinario, lo considero un grande goleador ma per me Messi resta sempre Messi”.

Conclude estendendo il suo pensiero anche alla galassia degli allenatori: “Se dovessi scegliere i migliori allenatori del 2016 direi il Cholo Simeone e Pep Guardiola, sono molto diversi fra loro ma ammiro molto il fatto che entrambi siano sempre rimasti fedeli alla loro idea di calcio”.

Comments

comments