Forse è un po’ presto per tirare le somme però, con l’avvio di stagione ormai andato in archivio, la sosta per gli impregni delle nazionali offre un utile momento di riflessione per fare un primo bilancio su quello che è stato il rendimento della Fiorentina fino ad ora ed in particolare quello dei suoi interpreti. Con il mercato di gennaio che incombe le voci ed i sussurri si fanno sempre più pressanti ed insistenti, sia per quanto riguarda chi sembra in procinto di lasciare Firenze, Milan Badelj su tutti, sia chi potrebbe prendere il suo posto alla corte di Paulo Sousa. In questo scenario ancora tutto da delineare il Corriere dello Sport Stadio ha provato a fare il punto della situazione. Con Badelj ormai dato per partente certo ed il sogno Jovetic, già accarezzato in estate ma ora quasi completamente sfumato anche se Corvino non si darà per vinto cercando di trovare una soluzione allo spinoso problema dell’ingaggio che va ben oltre le possibilità della Fiorentina, i profili sui quali la dirigenza viola potrebbe iniziare a lavorare concretamente già a partire dalle prossime settimane sono quelli di Iturbe e Biabiany. Il paraguaiano, dopo l’estasi di Verona che gli è valsa la chiamata, pagata a peso d’oro, da parte della Roma, sembra un po’ caduto nel dimenticatoio, prima al Bournemouth e poi nel corso della seconda esperienza nella capitale. Per Biabiany il discorso invece è diverso infatti, dopo aver vestito le maglie di varie squadre della nostra Serie A ed essere salito sul tetto del mondo con l’Inter di Benitez, sembrava aver trovato la definitiva consacrazione a Parma, venendo però stoppato da alcuni problemi cardiaci piuttosto seri. In termini di cifre, il prezzo del cartellino del giallorosso si aggira attorno ai 10 milioni di euro, mentre per quanto riguarda l’interista si parla di cifre più basse, cioè intorno ai 6 milioni, in attesa della formula con la quale la Fiorentina cercherà di intavolare una trattativa con le rispettive squadre. Tuttavia in casa Fiorentina si presta attenzione anche al fronte cessioni infatti, oltre al già citato Badelj sempre più vicino al Milan, prendono piede anche alcune indiscrezioni relative alle cessioni di Babacar, nonostante il convincente avvio di stagione, e Tello, costantemente a corrente alternata in questa prima parte di campionato. Non resta che aspettare per poter affrontare l’argomento facendo riferimento ad un quadro più chiaro e più precisamente delineato.

Comments

comments