Una Fiorentina ordinata e propositiva conclude il primo tempo del Franchi meritatamente in vantaggio contro un Sassuolo volenteroso ma più volte fermato da un Tatarusanu in giornata di grazia. Un Badelj ai limiti della perfezione, con Chiesa e Kalinic ispirati, fra i protagonisti del momentaneo 2-0 viola.

La prima occasione della partita arriva al 2′ con Ilicic che ci prova su calcio di punizione, ma il pallone finisce di poco a lato; 2 minuti dopo risponde Pellegrini dalla distanza ma la sua conclusione si perde sul fondo. Al 9′ arriva il vantaggio viola: sugli sviluppi di un calcio di punizione, respinto dalla barriera, Badelj alza un insidioso campanile che scavalca la retroguardia del Sassuolo, Kalinic parte in posizione regolare e con un preciso tocco al volo batte Consigli che può solo guardar scorrere il pallone. La risposta degli ospiti non si fa attendere ed al 14′ è Defrel che punta Gonzalo e con un preciso destro a giro sfiora il palo della porta difesa da Tatarusanu. Al 16′ ci prova ancora il Sassuolo ma l’estremo difensore viola è miracoloso su Acerbi: infatti, dopo un’uscita a vuoto, sventa sulla linea il possibile pareggio. Al 28′ Sassuolo ancora in avanti: tutto nasce da un disimpegno sbagliato di Gonzalo, Ragusa riesce a servire Sensi che incrocia sul secondo palo con il pallone che sibila a fil di palo. Al 32′ si rivede Ilicic in avanti, sugli sviluppi di un’azione personale di Chiesa lo sloveno si libera al limite dell’area ma non centra lo specchio della porta. Al 36′ è ancora Fiorentina: Kalinic si presenta a tu per tu con Consigli che va giù, ma il croato non riesce a superarlo grazie alla provvidenziale chiusura di Cannavaro. Il raddoppio è nell’aria e arriva puntuale al 39′: Chiesa punta dalla destra e mette al centro per Kalinic, con il croato prodigioso a deviare di tacco, il pallone colpisce il palo e si insacca alle spalle di Consigli per la seconda volta. Al 41′ il Sassuolo prova ad accorciare le distanze ma è ancora Tatarusanu a dire di no a Ricci che colpisce a botta sicura dopo aver sfruttato un rimpallo favorevole. Dopo 1′ di recupero si chiude la prima frazione con il solo Salcedo finito sul taccuino dell’arbitro Fabbri.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments