La vittoria di Baku fa sorridere la Fiorentina, in primo luogo perché il 2-1 con il quale i ragazzi di Sousa hanno superato il Qarabag vale il primo posto nel girone J che, forse, consentirà di evitare qualche avversario ostico già nei sedicesimi di finale. Inoltre c’è anche un aspetto economico che non va sottovalutato in quanto, sebbene l’Europa League non si avvicini neanche lontanamente né in termini di prestigio né di proventi economici alla più prestigiosa Champions, i guadagni derivanti dalla campagna europea, al termine della fase a gironi, superano già i 2 milioni di euro. Ma andiamo con ordine: sommando i risultati delle quattro vittorie ottenute fin qui dalla Fiorentina, che hanno fruttato la cifra di 1.440.000 euro, al pareggio contro il Paok, valso 120.000 euro, ed ai 600.000 euro accreditati in seguito al passaggio del turno, la cifra fin qui accumulata dalla società viola è di 2.160.000 euro. Un percorso che quindi ci auguriamo prosegua il più a lungo possibile, sia per le soddisfazioni che potrebbe regalare ai tifosi sia per gli introiti, anche in termini di sponsorizzazioni e copertura mediatica, che andrebbero a rinvigorire le casse societarie.

Comments

comments