La Fiorentina della ricostruzione se non reagirà, forte, adesso, presto si troverà immersa nel tran-tran tanto temuto anni fa da Diego Della Valle. La classifica è grigia, la squadra è acerba, a tratti coraggiosa ma fragile. (…) Anche Pioli, oltre alla città che anche domenica ha seguito la squadra a Marassi con oltre un migliaio di tifosi, si aspetta qualcosa, lo ha detto anche a Genova: «Se ci sarà modo miglioreremo l’organico».

Di certo c’è il principio di autofinanziamento: fin qui è partito solo Hagi, portando nelle casse viola due milioni, più a fine stagione saranno incassati i 2,5 milioni per il riscatto obbligatorio di Rebic da parte dell’Eintracht Francoforte. Per portare ulteriore linfa servono altre cessioni, a cominciare da Sanchez, da cui Corvino pensa di poter ricavare 4 milioni. (…)

Il gruppo e il suo allenatore hanno bisogno di una mano. Un intervento sul mercato di gennaio? A questo punto parrebbe indispensabile considerato la stato d’animo generale, ma il Cda del club viola ha detto: autogestione. Dunque nessun investimento, si compra solo dopo aver venduto. In questa prospettiva è evidente che Corvino abbia le mani legate. Si tratta di uno stand by che può essere variato solo da un intervento dei Della Valle. Ecco l’altro problema: enorme. La proprietà rimane lontana. Tra poco sarà un anno di questa situazione che alla lunga appare inconcepibile. (…)

Corriere dello Sport – Stadio

Comments

comments