Quattro sconfitte in altrettante gare, i tabellini delle ultime partite disputate dal Milan recitano la medesima storia. Napoli, Juventus, Udinese e Sampdoria, i rossoneri non riescono più a vincere, motivo per cui sono stati superati da tutte le squadre che fino a poche settimane fa lo seguivano a ruota. Un’involuzione impressionante per la compagine allenata da Vincenzo Montella che ad inizio stagione strabiliava l’Italia con il bel gioco e le vittorie.

Adesso la classifica vede Fiorentina e Milan a pari punti, con i viola che, però, devono ancora giocare all’Olimpico. Non una partita qualsiasi, dunque, un po’ perché i viola contro la Roma fuori casa non vincono dal 2012, un po’ perché una vittoria vorrebbe dire sorpasso e definitivo rilancio nella corsa all’Europa League.

L’opportunità per Paulo Sousa è estremamente ghiotta, superare Montella e vincere a Roma (cosa mai fatta quando l’Aeroplanino sedeva sulla panchina gigliata) sarebbe come una prova di forza davanti a chi da diverso tempo rimpiange l’attuale allenatore del Milan. La caccia è ufficialmente aperta, almeno quella che vede Sousa e Montella contendersi la supremazia in campionato. Per l’Europa League, invece, servirebbero i tre punti.

Tommaso Fragassi