6 Dicembre 2021 · 15:56
9.8 C
Firenze

Sesta giornata per le marchigiane, i risultati di Megabox e Videx

La Megabox ha perso contro il VBC Casalmaggiore in una partita che ha regalato poche emozioni.

Megabox, le assenze si fanno sentire

Sono bastati tre set alla Megabox per venire sconfitte sonoramente dal VBC Casalmaggiore in una partita che, anche se apparentemente equilibrata, è stata monotematica e priva di emozioni. La squadra delle tigri ha sofferto fortemente le assenze di Scola e Fiori, entrambe fuori per problemi fisici.

Partenza in quarta per Casalmaggiore che entra in campo con un nuovo gioco tecnico e sfrutta il servizio di Malual per arrivare al 5-0 continuando poi con Schcherban raggiungendo un parziale di 10-2. La Megabox non si lascia scoraggiare e organizza un ottimo recupero che riporta in equilibrio il risultato. Il set si conclude dopo numerosi errori di Casalmaggiore che manca ben 3 set-point; finale di 25-23.

Il secondo set è una fotocopia del primo, Casalmaggiore è subito avanti, Megabox recupera ma non riesce a concludere il gioco e il risultato finale è di 25-22.

Ancora più combattuto il terzo set, dove le tigri conquistano il pareggio sul 19-19 ma Braga dimostra di essere in forma smagliante e, prima con un muro e poi in attacco, chiude il set sul 25-22.

Bonafede ha commentato a fine partita che il problema del team è quello dell’approccio mentale al match non sempre adatto, errore già commesso in precedenza, che sta rovinando il campionato di Megabox. Bonafede ha continuato spiegando come la squadra dovrà lavorare duramente per ridurre gli errori in campo e migliorare il proprio ritmo di gioco.

Videx, gioco veloce e vittoria soddisfacente

 In campo nell’anticipo della sesta giornata, la Videx ha ottenuto una vittoria lampo in 3 set contro Brugherio e conquistato temporaneamente la cima della classifica iridata.

Brugherio ha sofferto l’assenza dell’allenatore Durand, squalificato e sostituito dal vice Moreno Travaglia.

La gara inizia veloce e, grazie anche agli ace di Mandolini, la Videx passa sul 13-9. Nonostante i tentativi di Brugherio, il team marchigiano continua la sua corsa inarrestabile e finisce il set sul 25-17, sostenuti dai tanti punti segnati da Giacomini.

Anche nel secondo set è Giacomini a far la differenza fin da subito con le sue immense schiacciate dai 9 metri che portano la Videx sul 4-1. Per Brugherio è Frattini a lottare fino all’ultimo pallone per colmare il divario nella sua centesima partita in Serie A ma il suo sudore non è sufficiente a riequilibrare il match. I padroni di casa viaggiano a gonfie vele fino al 17-6 e, nonostante i tentativi di Travaglia di rinvigorire la propria squadra, il set si conclude rapidamente con un finale di 25-12.

Brugherio sembra aver perso le speranze nel terzo set e le possibilità di rimonta diventano limitate. Giacomini continua a non sbagliare un colpo e sbaraglia la concorrenza dai nove metri mentre Vecchi blocca a muro ogni avanzata avversaria. Gli ospiti trovano uno spiraglio di luce con due punti consecutivi di Compagnoni che servono ad accorciare le distanze senza però cambiare il corso della partita. Giacomini guida la corsa finale della Videx che riprende le distanze con un parziale di 20-13 e conclude poi il set sul 25-17.

La Videx è riuscita a centrare 6 vittorie nelle ultime 6 giornate guadagnandosi un posto tra le migliori d’Italia e tra i team da temere in questo campionato grazie alla forma fisica eccezionale e al grande affiatamento dei titolari che sembrano leggersi nel pensiero.

Problematico invece il risultato di Megabox che continua una serie di risultati non soddisfacenti e ha bisogno di trovare una svolta nel proprio gioco per migliorare, tornare a vincere e ritrovare lo sprint necessario per far nuovamente sognare i propri tifosi.

La settima giornata si avvicina, non resta che attendere per scoprire quali partite sapranno sorprenderci.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO