Ventiquattro ore di pausa in quel di Moena. La Fiorentina rimane a letto per un giorno intero, ma solo sul campo.

Pantaleo Corvino, infatti, assieme a Freitas e ai suoi referenti, ha portato avanti il consueto lavoro di ritocco e completamento della squadra, con telefonate e sondaggi in giro per il mondo.

Tanti gli acquisti ancora da fare, perché il dg gigliato ha promesso a Paulo Sousa di consegnargli una rosa da almeno 24 giocatori, due per ogni ruolo.

Il budget a disposizione di Corvino, però, è dieci volte inferiore rispetto alle storiche big italiane (ma anche ad alcune new entry), per questo motivo il mercato deve essere condotto lentamente. Comprare giovani, possibilmente forti e ad un prezzo basso richiede tempo, ma confidiamo nelle capacità del buon Pantaleo.

Acquistare riserve e mantenere tutti i titolari dello scorso anno è l’obiettivo principale della Fiorentina. Migliorando le seconde linee, la compagine gigliata aumenterebbe le sue possibilità di successo nelle coppe. D’altronde la formazione di base dello scorso anno è discreta, sicuramente abbastanza forte da permettersi di puntare ad un piazzamento tra il quarto ed il sesto posto in Serie A.

Per fare meglio rispetto all’ultimo campionato, però, servirebbe almeno un giocatore in più in grado di fare la differenza. Per intenderci, un acquisto “alla Salah” di due anni fa. Non nascondiamo la nostra speranza (e quella di tanti tifosi) di veder arrivare a Firenze almeno un grande colpo. Qualcuno in grado di cambiare veramente le sorti del match con un assist o un gol geniale.

In questo senso i segnali che arrivano dalla società non sono molto incoraggianti. I campioni costano e la Fiorentina non sembra avere il desiderio di buttarsi in un investimento preventivo.

L’ultima possibilità sarebbe accumulare un tesoretto da una o due cessioni. Sul mercato attualmente ci sono Babacar, Mati Fernandez e Gomez. Nessuno di loro, però, ha ancora attirato offerte importanti.

E se la Fiorentina optasse per un sacrificio a sorpresa? La cifra per i big viola è sempre la stessa: 25 milioni. I giocatori in grado di far arrivare una somma così grande sono Kalinic, Bernardeschi, Vecino e (più difficilmente) Borja Valero, tutti e quattro hanno molti estimatori e non è escluso che qualcuno di loro possa fare un tentativo.

Ecco perché Paulo Sousa sta valutando attentamente i nuovi giovani. Qualora decidesse di puntare su uno di loro per la formazione titolare, infatti, non è da escludere che la Fiorentina possa lasciarsi convincere a sacrificare uno dei suoi “intoccabili”.
Tommaso Fragassi

Scarica l’APP di Labaro Viola per Android e per iOS

Comments

comments