Sportiello 6- Difficile fare qualcosa sulle due conclusioni di Castro. Para solo i tiri centrali, ma non ha grandi colpe nella sconfitta.

Gaspar 5 Tanta corsa, sprecata purtroppo, perché quando si tratta di crossare lascia a desiderare.

Astori 5 Non impeccabile, si fa sovrastare troppo spesso. Leggero.

Pezzella 6- In difesa è l’unico a mantenere un discreto livello di continuità, fino al triplice fischio.

Biraghi 4.5 Sui traversoni è più in difficoltà di un analfabeta in biblioteca. Risultato? Due gol subiti per colpa sua.

Badelj 5.5 A livello di sacrificio non fa mancare il suo apporto. Difficile dire lo stesso per quanto riguarda la concretezza.

Veretout 5 Più in ombra rispetto al solito. Nervoso, fatica ad emergere in una Fiorentina che troppo spesso naviga al buio.

Benassi 5 Nel primo tempo, nonostante la trequarti non sia proprio la sua zona preferita, si fa notare per alcuni buoni cross. Scompare nella ripresa. (Dal 77′ Babacar s.v.)

Chiesa 5.5 Visibilmente acciaccato, non riesce ad esprimersi al meglio. (Dal 51′ Dias 6- Conquista alcuni falli. Niente di più).

Thereau 6 Tra i migliori nel primo tempo, cala leggermente dopo il 45′, e Pioli lo sostituisce. (Dal 56′ Saponara 5.5 Tanta voglia, ma anche tanta confusione in testa).

Simeone 5.5 Segna un bel gol, poi ne sbaglia altri due, ed è sfortunato quando Sportiello si supera su una sua conclusione.

Pioli 5 Fiorentina solo a sprazzi nel primo tempo, contro un Chievo tecnicamente inferiore, ma senza dubbio più continuo, soprattutto dal punto di vista della concentrazione e della cattiveria agonistica. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo, e il Chievo ne approfitta per portarsi in vantaggio. A niente servono gli ingressi di Dias, Saponara e Babacar, i viola escono sconfitti, meritatamente. Ed è un’agonia vedere la Fiorentina sconfitta in questo modo.
Tommaso Fragassi

Comments

comments