Sportiello 7.5 Un miracolo nel primo tempo, un altro paio nella ripresa e un rigore parato. Migliore in campo.

Laurini 6 Spinazzola non è un avversario facile, eppure lui lo contiene in scioltezza.

Astori 5.5 Non impeccabile nei minuti finali, quando c’è da lottare per difendere l’1-0.

Pezzella 5 Causa il calcio di rigore e alla fine crolla insieme al resto della squadra.

Biraghi 5.5 A volte Ilicic riesce a saltarlo, lui prova a tamponare quando possibile, con alterne fortune. (Dal 67′ Maxi Oliver 5 Netta la differenza con Biraghi, che già non aveva giocato benissimo).

Veretout 6 Recupera e smista, si conferma sempre più un giocatore chiave per il centrocampo viola.

Sanchez 5 Quando c’è da impostare, mostra evidenti limiti. Poco meglio sui contrasti.

Chiesa 7 Mezzo punto in più per il gol segnato, una prodezza balistica con un coefficiente di realizzazione altissimo. Corre più di tutti.

Dias 5.5 Il piede debole è un problema più grande di lui, che rallenta spesso azioni pericolose per poter calciare con il sinistro. Senza palla però è una spina nel fianco.

Thereau 6 I compagni lo cercano per le sponde, lui risponde non sbagliando un appoggio. Leader silenzioso. (Dal 75′ Eysseric s.v.)

Simeone 5 Sotto porta non si fa valere abbastanza, inutili tutta la corsa ed il sacrificio se i gol non arrivano.  (Dal 52′ Babacar 4 Atteggiamento sufficiente, poca corsa e nessun apporto in fase offensiva).

Pioli 5 La Fiorentina si difende piuttosto bene e, complice anche uno Sportiello in stato di grazia, riesce a chiudere il primo tempo senza subire neanche un gol. In vantaggio di 1-0 i viola nel secondo tempo cominciano in affanno, fortunatamente Sportiello supera sé stesso, parando anche un rigore. Babacar sbaglia un gol clamoroso e l’Atalanta risponde con una delle leggi più antiche del calcio, pareggiando all’ultimo minuto di recupero.
Tommaso Fragassi

Comments

comments