di Stefano Borgi

LAFONT: 6,5  Due ottimi interventi su Suso e Calhanoglu, prima che il turco lo impallinasse… senza colpa.

LAURINI: 5,5  Non fa danni evidenti, ma sbaglia anche tanti palloni. (dal 67′ GERSON): 5,5 Entra tra i fischi, ma non è una novità.

MILENKOVIC: 6,5 Benissimo in marcatura su Piatek e Cutrone. Passo avanti dopo il disastro Farias…

VITOR HUGO: 6 Pochi problemi su Borini, anche lui sembra in progresso…

BIRAGHI: 5  Suso lo mette in difficoltà ed il cross vincente viene dalla sua parte. E’ in crisi, da parecchio tempo.

BENASSI: 6 Un paio di scelte sbagliate nel primo tempo, cresce sensibilmente nella ripresa. Sufficiente.

EDIMILSON: 5 Il match-winner Calhanoglu sarebbe il suo uomo e se lo perde. Il colored svizzero dà sempre l’impressione del “vorrei ma non posso”, ed infatti… Infortunato. (dal 72′ VLAHOVIC): S.V.

DABO: 5 mostra limiti tecnici evidenti (anche quando passa terzino) e si sapeva. L’ambiente fa il resto, “bubando” ad ogni suo intervento. Gli regaliamo un 5 di pura simpatia, e tenerezza.

MIRALLAS: 5,5  Il belga si da da fare, costruisce bene ma conclude male. Insomma… non incide. Confusionario.

CHIESA: 6  Non è il Federico strabordante di inizio anno, ed il gol divorato al 75′ ne è la dimostrazione. Però ce la mette tutta… Volenteroso.

MURIEL: 5  Qualche guizzo dei suoi, ma è troppo poco per le sue qualità. Evanescente.

VINCENZO MONTELLA: 5,5  Il centrocampo a tre continua ad essere un mistero, e (a nostro parere) un errore. Poi l’aeroplanino le prova tutte, addirittura 4 punte, ma è troppo tardi. Confuso.