Sportiello 6- Difficile fare qualcosa in occasione del pareggio bolognese. Rischia eccessivamente sulle uscite alte.

Gaspar 6 Rapido con la testa ed i piedi, a volte pecca di precisione, ma niente di troppo grave.

Astori 5.5 Inciampa goffamente sul gol di Palacio che stasera lo manda continuamente fuori ritmo.

Pezzella 7 Vola in cielo e sembra non voler scendere più, almeno finché il pallone non entra in rete. In difesa oggi è il migliore.

Biraghi 6.5 Contiene Verdi con maestria e non disdegna la discesa sulla fascia. Serve l’assist per Pezzella su calcio d’angolo.

Badelj 6 Rimedia un’ammonizione, ma a centrocampo è tra i giocatori che gioca più palloni. Cala con il tempo, lasciandosi andare a qualche sbavatura di troppo.

Veretout 6.5 Uno dei migliori del primo tempo, disputa una ripresa più che sufficiente. Cattivo quanto basta e molto generoso.

Benassi 5.5 Rimane inchiodato su un livello di intensità medio-basso e viene sostituito dopo 45′. (Dal 45′ Dias 6 Rispetto a Benassi offre meno geometrie, ma regala più velocità e un buon appoggio per le ripartenze).

Chiesa 7.5 Un gol da pelle d’oca che fa scattare in piedi pure suo padre Enrico in Tribuna, solitamente impassibile. Un motorino, fino ai crampi. (Dall’82’ Eysseric s.v.)

Thereau 6.5 La sua è una prestazione intelligente. Non segna, ma fa salire la squadra ed è sempre preciso nei passaggi. (Dal 78′ Hugo s.v.)

Simeone 6.5 Sostiene il peso del reparto offensivo e non si mai mettere i piedi in testa. Per poco non realizza un gol-capolavoro in rovesciata.

Pioli 6.5 Squadra che vince non si cambia, il tecnico viola si affida alla Saggezza Popolare che lo ripaga come una Dea benevola ripaga tutti gli uomini che credono in Lei. Guidati dal destino favorevole, che mette le ali a Chiesa prima e a Pezzella poi, i viola portano a casa la seconda vittoria consecutiva.
Tommaso Fragassi

Comments

comments