Di seguito un estratto dell’articolo del Corriere Fiorentino sul ricordo di Davide Astori:

“Il fondo e la rinascita. Il momento più difficile: entrare allo stadio senza di lui. E quello del conforto, a singhiozzare abbracciati in mezzo al campo, dopo essersi lasciati cadere, stremati da una giornata entrata nella storia della Fiorentina. “Trovate la forza” aveva chiesto Diego Della Valle ai giocatori. Lui che prima della partita è commosso, solitario, davanti alle sciarpe, ai messaggi, ai fiori che nell’ultima settimana hanno rivestito le cancellate del Franchi e che insieme al fratello Andrea ha trovato la forza di rimettersi alla guida di questa nave viola sperduta in mezzo alla tempesta. E’ stata una domenica speciale quella del Franchi, alla ricerca di un appiglio a cui aggrapparsi per ripartire insieme, sapendo che prima o poi anche le lacrime sono destinate ad asciugarsi. Lo sanno anche Marco e Renato, fratello e padre di Astori, presenti in tribuna nonostante tutto, a raccogliere l’emozione collettiva di un Franchi che ha saputo farli sentire un po’ meno soli”.