Tuttomercatoweb ha intervistato Angelo Gregucci, ex allenatore del Sassuolo e in passato, brevemente, anche della Fiorentina. Il tecnico pugliese ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La Fiorentina deve continuare a lottare per l’Europa finché non sarà la matematica a condannarla, con i tre punti di Palermo sarebbe stata in piena corsa. Dobbiamo nobilitare l’Europa League, a Pasqua le italiane sono sempre fuori.”

“I viola devono stare attenti al Sassuolo che, sebbene non abbia disputato una grande stagione, ha grande qualità.”

“Nell’ultima annata Firenze ha perso l’opportunità di ambire a qualcosa di importante, i programmi non sono stati in linea con le aspettative. Mi permetto di dire che Sousa è un grande allenatore e penso che puntasse alla qualificazione in Champions.”

Su Di Francesco: “Credo che dipenda tutto dal rapporto fra Eusebio e il presidente Squinzi. Di Francesco è debitore nei confronti del Sassuolo, è importante che rifletta bene sul momento migliore per lasciare.”

Su Pioli: “È innegabilmente un grande allenatore e lo vedrei bene ovunque. Se i viola puntano al ritorno in Europa può essere un’ottima scelta.”

Su Bernardeschi: “Gli consiglio di restare a Firenze per completare il suo percorso di crescita. Con le giuste condizioni farebbe bene a rimanere, perché non si cresce da nessuna parte come a casa propria. Se pensa di essere pronto per lo United gli direi di rischiare, ma credo debba restare in viola.”

Chiosa finale sul suo futuro: “Ancora non so nulla. Firenze per me è stata un’esperienza bellissima, anche perché vincemmo l’ultimo trofeo dei viola. Ho grande ammirazione verso questa piazza e auguro un grande futuro al popolo fiorentino, qui si possono fare grandi cose”.