L’ex numero 1 di Fiorentina e Milan Giovanni Galli ha rilasciato una breve intervista per il QS. Queste le sue parole sulla questioni portieri:

«A Bergamo deve giocare Sportiello. Toglierlo adesso significherebbe annientarlo psicologicamente. Al di là delle ultime prestazioni, Sportiello resta un portiere da segno più: al termine della stagione, il suo bilancio è sempre positivo. L’episodio del gol su punizione di Bernardeschi va cancellato: barriera, posizionamento e reazione, tutto è stato sbagliato in quel frangente. Marco deve essere bravo in questo momento a continuare a lavorare. Deve rimanere tranquillo e pensare che lui è un portiere di Serie A. La Fiorentina ha puntato su di lui e questo gli deve dare consapevolezza per andare avanti e buttarsi alle spalle le indecisioni delle ultime partite. Io ho attraversato anche momenti peggiori di quello di Sportiello. Pioli non deve sostituirlo in questo momento, perché rischierebbe di perderlo psicologicamente. Certo, al termine di questo campionato, la Fiorentina dovrà tirare una riga e fare una valutazione definitiva per il futuro. Per riscattare Sportiello, c’è da fare un investimento importante  di 5,5 milioni di euro. E dietro c’è un giovane di personalità come Dragowski”.