Gabriel Barbosa Almeida, meglio noto come Gabigol, un nome una garanzia. Come una garanzia sono anche le reti segnate dall’attaccante con la maglia del Santos, che hanno convinto l’Inter ad investire una cifra prossima ai 30 milioni di euro, nel corso della scorsa estate, per strappare il talento brasiliano alla concorrenza dei top club europei. Tuttavia l’avventura milanese, iniziata sotto i migliori auspici per quello che viene descritto come il legittimo successore di Neymar, non è proseguita su binari altrettanto rosei. Infatti, se la poca considerazione mostrata nei suoi confronti da De Boer – che gli ha concesso solo un risicato spezzone di gara – poteva addensare oscuri presagi sul futuro dell’attaccante, peggio ancora è stato con l’arrivo di Pioli. Il “normalizzatore” nerazzurro, che sta gradualmente trovando la quadratura del cerchio, non sembra assolutamente intenzionato a stravolgere gli equilibri per favorire un progressivo inserimento del brasiliano. Ecco che quindi si inizia a parlare di un possibile trasferimento – ovviamente con la formula del prestito – grazie al quale il ragazzo potrebbe trovare più spazio, riuscendo così a confrontarsi concretamente con la realtà del calcio europeo. Se ipotesi suggestive come quella di un possibile approdo al Pescara sembrano piuttosto fantasiose, l’interessamento dell’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia sembra invece una strada percorribile. In tutto questo ci siamo presi la briga di elencare una serie di motivi per i quali anche la Fiorentina potrebbe fare un pensierino su Gabigol in vista del prossimo mercato di gennaio:

1 Età. 30 agosto 1996. Questa è la data riportata sulla carta d’identità del giovane attaccante, che rappresenta a tutti gli effetti un interessante prospetto per il futuro.

2 Qualità. Senza ricorrere a paragoni scomodi, Gabigol ha già dimostrato un potenziale importante, sia in patria che con la maglia della nazionale brasiliana. Non è casuale infatti che i maggiori top club europei fossero disposti a fare follie per assicurarsi le prestazioni del campione olimpico.

3 Prezzo. La formula del prestito con la quale l’Inter lascerebbe il brasiliano libero di andare a farsi le ossa altrove potrebbe essere assolutamente vantaggiosa anche per la Fiorentina.

4 Ambizione. La voglia di riscatto, dopo il flop nerazzurro, potrebbe rappresentare un motivo in più per scommettere su Gabigol.

5 Ambiente. Un ambiente leggermente più sereno e lontano dalle pressioni mediatiche di Milano, come appunto quello di Firenze, potrebbe rinvigorire il brasiliano. Il tutto favorito dal fatto di non dover giustificare un investimento di circa 30 milioni di euro.

6 Sostituto. Con Zarate e Babacar pronti a salutare, sembra impossibile che il solo Kalinic possa reggere l’intero peso del reparto offensivo da qui al termine della stagione. Urgono rinforzi… Gabigol sarà uno di questi?

Gianmarco Biagioni

Comments

comments