Giovanni Simeone ha rilasciato un’intervista in esclusiva a DAZN:

A proposito della Fiorentina: “Siamo molto giovani ma stiamo dimostrando di avere grinta e cuore. Pioli ha fiducia in me, voglio sempre di più anche per quanto riguarda i gol. A maggior ragione dopo la prima convocazione con l’Argentina”.

Poi su Higuain e Icardi: “Il Pipita è fortissimo, l’attaccante più completo del campionato. Ha tutto: gestisce la palla, fa gol e aiuta la squadra. I suoi movimenti corti sono determinanti per ‘ammazzare’ i difensori avversari. Basta dargli un metro di spazio e riesce a far male. Icardi? Tutti pensano che quando non fa gol non aiuta la squadra: magari è vero, ma tutto è compensato dall’attenzione durante i 90 minuti. Se ha un pallone lo butta in rete, il suo è un pensiero fisso”.

Infine, anche un commento sul padre Diego Simeone: “Il cognome all’inizio pesava, ora però è diverso. Spero che un giorno possa diventare il mio allenatore, anche se è difficile per chiunque entrare in un gruppo dove il tecnico è tuo padre. Potrei ritrovarmelo da ct dell’Argentina, perché no: tutti vorrebbero una cosa del genere. Nella mia famiglia tutti lavoriamo per raggiungere il massimo, la parola impossibile non esiste”.