La partita dell’arbitro Doveri, non ha bisogno mai della Var e non sbaglia praticamente niente

L'arbitro Doveri e la sua partita perfetta nell'analisi della Gazzetta dello Sport. Giusti anche i quattro gialli dati

0
75
Firenze, stadio Artemio Franchi, 27.08.2017, Fiorentina-Sampdoria, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Controllo silente e veloce, come chiesto dal designatore Rizzoli, sul primo gol segnato da Caprari: in diretta c’era qualche dubbio di fuorigioco, spazzato via dal replay. Bravo di suo Doveri a indicare il dischetto per concedere un rigore alla Sampdoria senza aspettare l’aiuto della Var. Punito il netto tocco con la mano di Tomovic. Nell’ultima parte della gara cresce l’agonismo: l’arbitro tiene a bada gli animi con 4 cartellini gialli (tutti corretti).
La Gazzetta dello Sport

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.