di Flavio Ognissanti

Secondo tempo di Sampdoria-Cagliari, cross di Murru, sponda di Quagliarella per Gabbiadini che toccato leggermente dal cagliaritano Pellegrini va giù e prende rigore. A rivederlo, si nota chiaramente che non c’è trattenuta nè nulla nei confronti di Gabbiadini che viene toccato appena appena. Episodio non rivisto al Var. Sul rigore Quagliarella segna e corre a gridare in faccia a Cragno. Scena e reazione da ragazzino.

La domanda è, cosa si sarebbe scatenato se quel tuffo di Gabbiadini, con relativo rigore assegnato, l’avesse preso la Fiorentina e il protagonista sarebbe stato Federico Chiesa?

Lo diciamo noi, si sarebbe scatenato il putiferio e i vari ex calciatori ed opinionisti avrebbero detto di tutto e di più. Ma lo ha fatto Gabbiadini e nessuno nemmeno penserà a qualcosa del genere.

Episodio simile successo anche a Bologna, dove Cristiano Ronaldo si è reso protagonista di una simulazione. Ma anche lì, nulla verrà detto e sottolineato.

Segno che su Chiesa ormai, si è acceso un pregiudizio ignorante e pericoloso. Mentre sul resto…