Giorgio Chiellini parla dal ritiro della nazionale azzurra e, tra i molti temi, affronta anche quello che concerne Federico Bernardeschi: “Higuain aveva fatto 36 gol ed è partito gradualmente. Lui deve lavorare, avrà il suo spazio, crescerà: è successo a gente con un curriculum più importante del suo. Nella seconda parte della stagione potrà essere determinante per noi. Con le sue qualità può essere devastante. Con tutto il rispetto è diverso giocare alla Juve rispetto alla Fiorentina”.

Comments

comments