“Vorrei ringraziare il presidente perché mi ha dato la possibilità di allenare il Torino. Mi spiace, però, che non mi abbia chiamato direttamente lui per comunicarmi l’esonero”. Parole di Sinisa Mihajlovic, subito dopo l’esonero dall’incarico di allenatore del Torino.  Una considerazione che ha fatto arrabbiare Urbano Cairo. “Con lui c’era un buon rapporto personale – spiega a Radio24 – e capisco che poteva avere il desiderio che lo chiamassi per comunicargli l’esonero. Sinisa è una persona seria e per bene: per questo penso che piuttosto di avere altre rimostranze avrebbe potuto dire che Cairo avrebbe potuto esonerarlo due mesi prima e non lo ha fatto. L’ho difeso per un anno e mezzo di fila – aggiunge Cairo -: avrei potuto esonerarlo dopo la partita contro la Fiorentina e non l’ho fatto, credo debba ringraziarmi per questo”.

Comments

comments