di Stefano Borgi

DRAGOWSKI: S.V. Non la tocca praticamente mai. Turista.

MILENKOVIC: 6  Dopo 4 minuti entra morbido, troppo morbido su Tonali, e favorisce il gol di Aye… per fortuna annullato. Ancora qualche incertezza sparsa fino a stabilizzare la prestazione. Invisibile.

PEZZELLA: 6,5  Sul gol annullato lascia l’area sguarnita, dimostrando di non essere ancora sceso in campo. Spesso il capitano scala a destra, per aiutare Caceres in marcatura. Anche lui si riprende col passare dei minuti, addirittura sfiora il gol di testa.

CACERES: 6 Il Brescia ha tutti calciatori destri: Bisoli, Sabelli, Mateiu, Romulo… giocano tutti lì. E spingono. L’uruguagio fa quello che può, circondato dalle maglie biancazzurre. Però alcune chiusure sono da manuale, come una su Balotelli al 78′.

LIROLA: 6  Nel primo tempo è il più pericoloso dei viola, addirittura al 20′ si vede respingere un bel destro da Joronen. Qualcosina di buono anche nel secondo. Sostituito. (dal 78′ SOTTIL): 6,5  un paio di belle accelerazioni, ma sui suoi cross non c’è nessuno.

PULGAR: 6+ Nei primi minuti la marcatura su Tonali non funziona, ed il cileno soffre. Parecchio. Poi gli prende le misure, Erik canta e porta la croce, con una tacchettata mette fuori causa Dessena. Insomma… si fa sentire.

BADELJ: 5,5  A centrocampo c’è traffico, un pò troppo per i gusti del croato che sbaglia qualche appoggio elementare. Nella ripresa, con i ritmi abbassati, sbaglia di meno ma… poca roba.

CASTROVILLI: 6,5  Bella percussione al 10′ (con tiro parato annesso), il neo rinnovato è il più brillante dalla cintola in su. Dietro invece, dimentica troppo spesso Tonali. La media però fa un’ampia sufficienza.

DALBERT: 5  Un paio di cross, senza arte ne parte, non li abbiamo capiti. Stasera gli spazi sono ristretti ed anche il brasiliano non libera la gamba. Sopratutto non riesce ad essere pericoloso.

RIBERY: 6  Azione arretrata per il francese, quasi da centrocampista aggiunto. Addirittura è lui (sovente) a rincorrere le sgroppate di Tonali. Meno appariscente di altre volte, ma la sufficienza arriva. (dall’87’ BOATENG): S.V.

CHIESA: 5,5  Oramai Federico gioca da centravanti, più falso che vero. Stasera, oltre che falso è pure appannato. Convalescente. (dal 67′ VLAHOVIC): 6 il suo ingresso vivacizza la partita, il ragazzo ha voglia e si vede.

VINCENZO MONTELLA: 6 Approccio e concentrazione iniziale… da dimenticare. Sarà per colpa del traffico di Brescia. Con i cambi dimostra di volerla vincere, ma la squadra non lo segue.