D’Amico: “Berna? La società farà di tutto per trattenerlo. La Fiorentina ha tutto per diventare grande e vi spiego perchè…”

"Vivere a Firenze è un privilegio, se i giocatori avessero uno stipendio da big non vivrebbero la Fiorentina solo come una tappa passaggio"

0
353

Il noto procuratore Andrea D’Amico ha parlato della situazione che in casa Fiorentina si sta delineando attorno a Federico Bernardeschi ma non solo: “È uno dei giovani più importanti del campionato, le schermaglie per il rinnovo ci stanno, dipende molto dalla Fiorentina se vuole blindare il ragazzo e mettere una clausola per l’eventuale cessione. Sono dinamiche avvenute per giocatori anche più importanti di lui, i dirigenti viola faranno di tutto per trattenere uno dei suoi giovani usciti dal vivaio che adesso gioca anche in Nazionale”.

Prosegue sul talento del ragazzo di Carrara: “Se è pronto per una big? Quando uno ha talento la carta d’identità è un dettaglio accessorio. Per giocare nei top club è fondamentale l’atteggiamento e la mentalità, altrimenti poi non reggi la pressione. I viola hanno una grande proprietà e un ottimo progetto sportivo, i giocatori che ci sono passati lo dimostrano”.

E sul futuro della Fiorentina: “A Firenze ci sono tutti i presupposti per diventare grande come ha fatto il Napoli che con De Laurentiis. Tutto però dipende da una politica salariale di alto livello, alzando gli stipendi non puoi solo comprare i giocatori importanti ma anche trattenerli. Vivere a Firenze è un privilegio, se un giocatore avesse uno stipendio da big i calciatori non vivrebbero la Fiorentina solo come una tappa passaggio. Quella gigliata diverrà una grande squadra nel momento in cui i parametri salariali si alzeranno ai livelli delle big, e ci sono tutte le caratteristiche, dal blasone al marchio per fare un progetto di alta qualità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui