Franck Ribéry ha parlato a Bild, queste le sue parole:

“Sarò sempre tifoso del Bayern Monaco. Appena posso controllo i risultati sullo smartphone. Sento spesso i vecchi compagni, anche Uli Hoeness mi ha contattato per sapere come sto, come sta andando la nuova vita a Firenze, mi ha fatto molto piacere. Vivere a Firenze è diverso che vivere a Monaco Dopo circa due mesi riesco a parlare bene l’italiano, è molto più facile che apprendere il tedesco. Firenze festeggia se si vince ma si piange quando si perde. San Siro? Essere applaudito in uno stadio storico mi ha fatto piacere. Volevo cambiare, l’Eintracht Francoforte mi offriva un solo anno di contratto. Poi c’erano club di Premier ma ho scelto Firenze e la Fiorentina”