L’ex tecnico della Fiorentina, Alberto Malesani si è raccontato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue dichiarazioni:

“I social mi hanno praticamente estromesso dal calcio. È iniziato tutto quando dei ragazzi mi fecero una foto mentre bevevo un calice di vino in condizioni fisiche compromesse, facendomi passare per ubriacone, quando invece soffrivo di un ipotiroidismo che mi ha fatto prendere 10 chili.

Ho una vigna e produco vino, sono appassionato, ma ciò non vuol dire che sia un’alcolizzato. Prendevo cortisone tutti i giorni, non stavo nemmeno in piedi in quel periodo per il problema alla tiroide, ma questa foto che è girata sui social mi ha ‘etichettato’ come uno che beveva e si ubriacava. Poi hanno iniziato a girare quelle ‘cazzate’ che ho detto in momenti di sana passione, frasi dette perché forse mi immedesimavo troppo nel lavoro che amavo e amo. Hanno creato profili su profili falsi con il mio nome quando io invece non ho mai avuto un profilo social.

La realtà è che sui social non puoi difenderti, è un mondo utile, ma che se vuole ti distrugge. Seguo sempre il calcio e anche se ormai credo sia difficile, spero che un giorno possa tornare a fare ciò che ho sempre amato fare: allenare”.