27 Luglio 2021 · 05:22
22.7 C
Firenze

Dragowski: “In estate mi hanno detto che ero il titolare. Non sapevo se restare, poi…”

Dragowski ha rilasciato un’intervista al Corriere fiorentino, queste le sue parole:

Lei una volta disse: «Un giorno sarò il portiere titolare della Fiorentina». Da dove nasceva tanta convinzione?

«Ho sempre saputo di avere qualità».

Eppure attorno a lei ci sono sempre dei dubbi. Li avverte anche lei?

«Non ci penso. Il mio dovere è lavorare ogni giorno per migliorare, ed è quello che ho fatto sapendo che avrei dimostrato di essere un portiere che può fare la differenza».

Per due anni e mezzo non ha praticamente mai giocato. È stato fatto qualche errore con lei?

«È stata dura, ma ho imparato di più in quei due anni e mezzo che in qualsiasi altro periodo».

Per esempio?
«Che la testa deve essere sempre concentrata sul lavoro. La mia invece non funzionava nel modo giusto. Se inizi a pensare ad altro rischi di fare una brutta fine. In quei momenti hai due strade. Mollare, o sfruttare le difficoltà per crescere. Io, dopo qualche errore, l’ho capito».

Empoli è stata la svolta?
«È stato un momento importante perché per la prima volta ho potuto dimostrare il mio valore»

E ha convinto la Fiorentina a puntare su di lei. Quando gliel’hanno detto?

«Subito, in estate, ho parlato con i direttori, il mister, il preparatore dei portieri e mi hanno detto che perloro ero il titolare».

Eppure lei non sembrava convinto di restare. È vero che aveva altre offerte?

«Ci sono sempre tante voci…».

E lei ha avuto dei tentennamenti, prima di firmare il rinnovo. O no?

«Venivo da due anni e mezzo nei quali non avevo mai giocato. Era normale avere dei dubbi. Poi ho parlato con la società, direttamente, e scegliere è stato facile. Ora sono molto felice».

“Ribery ci ha chiesto scusa, Dalbert incazzato per il razzismo. Ecco la differenza tra Commisso e Della Valle”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Sport1, lo svincolato Boateng rifiuta la Fiorentina: vuole giocare la Champions. Ci prova il Siviglia

Jerome Boateng rifiuta Fiorentina e Lazio. Il difensore ex Bayern vuole giocare la prossima Champions League

CALENDARIO