Sulla vicenda dei presunti mancati accantonamenti nel bilancio societario della Ac Fiorentina, eventualmente da destinare a risarcire il Bologna per la vicenda di Calciopoli, l’avvocato del cda viola, Nino D’Avirro, precisa che «il 24 gennaio 2018 è stata fissata l’udienza preliminare davanti al gup di Firenze per verificare se esistano o meno le condizioni per il rinvio a giudizio dei componenti del cda». L’avvocato D’Avirro, che interviene riguardo a un articolo pubblicato da un organo di stampa, aggiunge che «senza entrare nel merito delle questioni tecniche della vicenda, nella convinzione della correttezza dei bilanci dell’Ac Fiorentina, va ricordato, ancora una volta, che la procura di Firenze, che ora è costretta a seguito di un provvedimento di imputazione coatta del gip a formulare l’imputazione di falso in bilancio, ha ritenuto in più occasioni l’infondatezza della stessa ipotesi di falso in bilancio

A riportarlo è il quotidiano La Nazione

Comments

comments