Bernardo Brovarone ha parlato a Radio Bruno, queste le sue parole:

“Bene in difesa e in attacco con il tridente Chiesa-Simeone-Pjaca. Soffriamo a centrocampo ma devo riconoscere che in questi due anni, ripartendo da zero, è stato fatto un ottimo lavoro. Le perplessità nascono sulla gestione dei portieri, io avrei puntato su Dragowski che ritengo fosse pronto per fare il titolare. È inconcepibile non aver preso un attaccante alternativo a Simeone. Anche Spal e Genoa hanno due attaccanti, noi invece abbiamo solo un ragazzo giovanissimo come Vlahovic. Voglio però continuare a dare fiducia a questo percorso della Fiorentina, ma la prova del nove sarà la prossima estate quando si capirà se c’è l’intenzione di creare una squadra da Champions intorno ai talenti cresciuti in questi due anni.