2 Dicembre 2021 · 23:48
6.5 C
Firenze

Vlahovic, Kouamè e Cutrone, è flop. Pradè aveva detto: “Forti così”

In estate la società ha deciso di puntare sui tre giovani attaccanti, nonostante tutto l'ambiente chiedesse un bomber vero. Adesso...

Contro il Milan, nella sconfitta di ieri pomeriggio a San Siro, ci si è messo anche un pizzico di sfortuna, con il palo a dire di no a Vlahovic nel primo tempo e un prodigioso Donnarumma a farlo su Ribery nel secondo: ma da Iachini a Prandelli la Fiorentina continua a fare troppo poco in zona gol, e nel tabellino marcatori il silenzio inizia a diventare inquietante, mentre la classifica preoccupa sempre di più.

L’inizio di gara contro il Milan per i viola non è stato malvagio, ma come sempre contano i risultati, che passano per i gol, e anche a San Siro la Fiorentina è rimasta completamente a secco. Sono più di 400 i minuti senza gol per Ribery e compagni: un’enormità anche per una squadra che deve puntare alla salvezza, figurarsi per una partita con ben altre ambizioni. E non ha aiutato il rientro del francese, così come quello di Callejon.

La Fiorentina senza gol è sempre più un caso. Troppo poco incisivo Vlahovic, ancora a caccia di continuità Kouamé, e un costante impiego part time, solo per scampoli di partita da subentrato per Patrick Cutrone, il cui riscatto passa dalle partite da titolare che giocherà, e che ad oggi è lontanissimo: torna d’attualità in questo contesto l’interesse per Piatek, ma la trattativa non ha preso quota in estate, e probabilmente la storia con il polacco dell’Hertha Berlino (che pure non sta facendo benissimo in Germania) sarebbe stata diversa.

Ma almeno fino a gennaio a Prandelli toccherà far sbloccare una delle sue punte. Due gol in tre: uno per Vlahovic, uno per Kouamé, nessuno per Cutrone. Sono questi i numeri desolanti del reparto punte della Fiorentina. Ci sono i quattro gol, da vero numero 10, di Castrovilli, ma non possono bastare: la Fiorentina ha disperato bisogno dei suoi attaccanti, e la classifica inizia a far paura. Per Prandelli la necessità di scegliere il suo alfiere e puntarci con decisione: i viola non possono più aspettare. Lo scrive il sito Fantacalcio.

NO INVESTIMENTI A GENNAIO, SOLO COLPI A BASSO COSTO. PRADE’ E PRANDELLI FINO A GIUGNO

NO INVESTIMENTI A GENNAIO, SOLO A BASSO COSTO. PRADÈ E PRANDELLI FINO A GIUGNO. ALLA SQUADRA MANCA GRINTA

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO