Queste le parole rilasciate da Gianni Vio ex collaboratore di Montella negli anni in viola al Corriere Fiorentino: “Fu un’annata incredibile (2012-13) della quale conservo un ricordo speciale. Il mister ha sempre curato tantissimo i calci piazzati, fin dalla scelta dei giocatori sul mercato. Chi calcia angoli e punizioni è l’uomo fondamentale. Puoi provare tutti gli schemi del mondo ma se la palla non arriva dove deve diventa tutto inutile. Noi avevamo Borja Valero, e in area gente come Savic e Gonzalo Rodriguez”.