È scoppiato il caso dei tifosi laziali e degli ebrei, un vergognoso episodio che il nostro calcio purtroppo offre in questi giorni. Ma il calcio italiano non è nuovo a queste cose, fu proprio il numero uno della Federcalcio Tavecchio a essere protagonista di un grosso scivolone sugli ebrei. Ecco l’intercettazione, in cui ricordava la vendita di un palazzo a Firenze di cui era proprietario l’ex presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori

Comments

comments