La sofferenza c’è. E Lorenzo Insigne non si è allenato nemmeno ieri. L’infiammazione al pube gli ha creato qualche problema contro la Juventus, tanto da costringerlo ad uscire anzitempo. L’attaccante si sta sottoponendo a terapie specifiche, ma la sua partecipazione alla sfida Champions contro il Feyenoord è da escludere. Si ferma dopo 60 gare consecutive da titolare con Maurizio Sarri in panchina. In Olanda sarà un match fondamentale per il prosieguo europeo del Napoli, che punta ad accedere agli ottavi di finale. Un risultato diverso dalla vittoria renderebbe inutile l’attesa per il risultato dello Shakhtar che attende in casa il City. Può darsi che Lorenzo venga convocato, magari andrà in panchina e continuerà a svolgere le terapie, ma è improbabile che possa forzare, anche perché il problema potrebbe protrarsi per un tempo più lungo. Resta da capire che tipo di beneficio potrà avere il ragazzo dalle terapie a cui si sta sottoponendo e se ce la farà a giocare domenica contro la Fiorentina.

Fonte: gazzetta.it

Comments

comments