Gianpiero Ventura ha parlato a Soccermagazine, queste le sue parole:

“Una scelta che non farei assolutamente è quella della Nazionale. Non lo considero il mio lavoro, perché il mio lavoro è giornaliero, coi giovani, quello fu un altro tipo di lavoro completamente. Mi pento di averla fatta e l’ho pagata a caro prezzo. Per scegliere la Nazionale ho rifiutato anche altre opportunità molto stimolanti e quindi è doppiamente pesante il rammarico. Mi sono reso conto già dopo poco tempo di aver sbagliato, ma servivo politicamente lì e ho pagato più del dovuto.

Che tipo di chance?

Oltre ad avere due anni di contratto col Torino, avevo la chance di andare in altre squadre importanti. Parlo delle squadre subito sotto alle big, quelle che lottano per l’Europa, come Lazio e Fiorentina.”