Precipita in Borsa Tod’s che torna ai livelli di novembre 2016 dopo dati sui ricavi trimestrali poco convincenti, accompagnati peraltro da prospettive per l’ultimo periodo dell’anno piuttosto deludenti. Le azioni hanno chiuso a Piazza Affari a 48,84 euro con una flessione del 10,88%.

Nei primi nove mesi del 2018, infatti, i ricavi sono scesi a 706 milioni di euro a cambi correnti (-2,2%) mentre nel trimestre la flessione è stata di circa il 4% a circa 229 milioni di euro. “Anche l’outlook è deludente sia sul fatturato che sui margini, e la società vede il consensus sfidante”, sottolineano gli analisti di Equita, secondo cui “ottobre ha confermato il trend negativo dei mesi precedenti, nonostante alcune collezioni speciali gia’ nei negozi. Il management ha ricordato il clima eccezionalmente caldo ma ha anche ammesso che il rilancio necessita di piu’ tempo e piu’ investimenti”.

La casa di investimento ha tagliato a 52 euro il target di prezzo sul titolo (con raccomandazione “hold”) evidenziando la mancanza di segnali di miglioramento nell’andamento del business e la necessita’ di ulteriori investimenti.

Il Credit Suisse evidenza la scarsa visibilità sul quarto trimestre e sull’intero 2019: “C’è scarsa evidenza sulla fine della revisione in negativo degli utili”.

Il management, evidenziano gli analisti, ha affermato che il trend di vendite di ottobre a parita’ di perimetro e’ in linea con quello dei nove mesi e ha spiegato che una ripresa nel IV trimestre dipenderà dal successo delle vendite nella stagione natalizia.

Affariitaliani.it

Comments

comments