Inutile azzardare pronostici, da una parte il silenzio di Borja Valero e del suo procuratore e le smentite della Fiorentina, dall’altra tutti e, sottolineo, tutti i mass media sicuri: Borja Valero andrà all’Inter. Seppur in tempi e modalità diverse Repubblica, Mediaset, Sky, Pedullà, addirittura l’Ansa, hanno sostenuto nelle ultime ore che Borja Valero sarebbe vicino alla squadra di Spalletti.

In quest’articolo non è nostra intenzione fare pronostici su come finirà questa vicenda, ce ne sono già troppi in giro, ma fare un ragionamento diverso, totalmente dalla parte dei tifosi. Girando per siti internet, commenti e social network i dati sono eloquenti: quasi il 90% dei tifosi viola non digerirebbe la cessione del calciatore spagnolo e più che per una questione tecnica (Borja è un grande calciatore ma di oltre 32 anni), per un’altra di tipo affettivo.

Difficilmente negli ultimi 10-15 anni possiamo rintracciare un giocatore, anche toscano, più attaccato alla maglia di Borja, e per questo l’aspetto più triste di tutta la vicenda sono le frasi ripugnanti di certuni che vogliono farci credere che ora sia lo spagnolo a spingere per andarsene o che, addirittura, stia minacciando la Fiorentina: “O mi rinnovate il contratto, oppure me ne vado!”. Come pensano di far passare in giro questa tesi assurda di fronte ad un uomo, prima che calciatore, che si è tatuato dalla testa ai piedi la sua fiorentinità, che posta Firenze e la Fiorentina sui social h24, con una moglie che ama Firenze almeno quanto lui e più di tanti fiorentini, e che ha già organizzato la sua vita col marito e con la prole (2 figli che tifano Fiorentina ancora prima di acquisire la capacità di intendere e volere) a Firenze, anche per dopo la fine della carriera da calciatore del suo compagno (pure con diversi interessi già avviati in città).

Insomma la famiglia di Borja Valero in toto ha già scelto da tempo di vivere a Firenze il resto della sua vita, e di fronte a questo meno di un anno fa, e cioè il 6 Settembre 2016, la Curva Fiesole in un comunicato scrisse:

Stavate per mettere la “ciliegina sulla torta” cedendo un uomo vero, prima che un campione, che dopo aver conosciuto Firenze e la sua gente, l’ha sposata insieme a tutta la sua famiglia. Una cosa vi vogliamo dire: attenzione, perchè la misura è colma. Se il nostro capitano non riceverà il trattamento che merita (non quello che avete riservato a Pasqual…), se non sarà rispettato Borja Valero, a Firenze non ci metterete più piede davvero“.

Come a dire, accettiamo pure le cessioni dei big per ragioni di bilancio, ma i simboli e le bandiere non si toccano. Per questo al di là di come la si pensi su Borja Valero calciatore (può dare ancora tanto o è ormai a fine carriera), o sui Della Valle (sia tra i pro che tra i contro), cedere adesso lo spagnolo potrebbe rappresentare la rottura, stavolta definitiva, tra i Della Valle e la gran parte dei tifosi viola (anche almeno la metà dei pro Società non capirebbe infatti una cessione del genere).

Ci pensino bene allora Corvino e Cognigni prima di prendere una decisione che offrirebbe loro poche possibilità per tornare indietro……

Giancarlo Sali

Comments

comments