Al Mazza di Ferrara la gara è finita 1-4 per i viola ma è di un episodio in particolare che si parla e riguarda proprio il VAR e le decisioni prese nel secondo tempo del match.

Una rete della Spal è stata annullata per un precedente fallo da rigore (su Chiesa) assegnato alla Fiorentina ma segnalato dal VAR soltanto in un secondo momento. Ecco che così viene tolto il gol di Valoti e viene concesso il rigore ai viola. Si è passati così dal 2-1 per la Spal all’1-2 per la Fiorentina, firmato Veretout dagli 11 metri.

Una decisione che ha cambiato volto alla gara e dato il via al poker finale della squadra di Pioli. Un episodio mai successo prima in Serie A.
Tuttavia non è la prima volta che il VAR è intervenuto con questi tempi e modi, ribaltando un risultato, ma all’estero. Era infatti già accaduto in Supercoppa d’Olanda.

Si tratta della sfida tra Vitesse e Feyenoord: al 54′ il Vitesse aveva chiesto un calcio di rigore, inizialmente non assegnato dall’arbitro. La gara è dunque proseguita e culminata con una ripartenza finita con il 2-0 per il club di Rotterdam. Peccato che poi questa rete sia stata annullata (o meglio, invalidata): replay a bordocampo, poi la decisione. Gol cancellato e rigore per il Vitesse.

Fonte: Gianlucadimarzio.com