Quattro vittorie su quattro per la Juve, eppure Allegri poco si fida della Fiorentina che ha la metà dei punti e arriva a Torino in versione geneticamente modificata dopo un’estate tarantolata sul mercato: il problema è capire quanto valga questa squadra, nemmeno Pioli ancora lo sa, anche se le due vittorie consecutive contro Verona e Bologna sono state un bel pieno di autostima.

La Juve ha vinto gli ultimi sei incontri casalinghi con i viola, ma dopo il ko con il Barcellona e i segnali della ripresa con il Sassuolo Allegri pretende un cambio mentale dai suoi. Dybala è in forma super in campionato, dall’altra parte c’è la democrazia del gol con 8 giocatori diversi a segno. Forse stasera ci si potrà divertire, di sicuro la Fiorentina va a Torino per provare a sognare.

La Nazione

Comments

comments