Alle 12 ha parlato l’attaccante viola Giovanni Simeone. Queste le sue parole:

Emozionato?“La stessa emozione del primo giorno a Genova con i grifoni, vedo che posso migliorare giorno per giorno. Le persone che mi stanno intorno, dal mister ai miei compagni, mi fanno crescere. Fino a ora la stessa emozione di sempre”

Si sente leader? “Ogni giorno che passa, vedo tanti giovani qui e quelli che rimangono sono tutti forti. Io, il Capitano Pezzella e Federico siamo quelli che abbiamo vissuto l’anno scorso momenti belli ma anche drammatici. Noi dobbiamo aiutare chi si inserisce ora”.

Quale attaccante le è piaciuto ai mondiali? “Mi è piaciuto molto Mandzukic della Croazia, sia come corre che come lavora con la squadra. E anche Griezmann perché ha lavorato per la squadra”.

Prossimo obiettivo? “Come squadra dal primo giorno abbiamo detto di fare qualcosa in più rispetto all’anno scorso e sicuramente l’Europa è un pallino. Per me è importante continuare a crescere. Basta credere in se stessi e posso fare di più rispetto a quello che ho fatto”.

Cristiano Ronaldo? Migliorerà il nostro calcio sicuramente. Per quanto riguarda me, ho voglia di migliorare e far bene”.

Mercato intorno al suo nome? “Ho sempre detto che sono molto contento qui a Firenze, mi sento a casa, sono cresciuto tantissimo. Il calciomercato è tosto, io sono felice qui. Speriamo nell’Europa League. Non si sa mai quello che può succedere ma al momento sono felice”.

Sentenza del Tas? “La giustizia nel calcio ci deve essere, noi ci crediamo e stiamo lavorando per affrontare la prima partita. Alcuni si meritano di più, ma noi lavoriamo per arrivare al 26. Stiamo lavorando per quella data li. Abbiamo voglia di saperlo ma comunque ci stiamo preparando, abbiamo un po di ansia ma è normale.

Mercato Fiorentina? “Possono arrivare o meno calciatori, sono cose normali del mercato ma chiunque arriverà noi dobbiamo lavorare con quelli che siamo fino a ora. Non possiamo pensare ai futuri calciatori”.

Vlahovic? “Vlahovic è un giocatore molto forte e ha margini di miglioramento enormi. Ha tante cose da migliorare ma ha voglia di crescere e secondo me potrà arrivare in molto in alto”.

Sull’Argentina?“Sono molto emozionato per la possibilità di arrivarci e spero che arrivi la chiamata. Quello che è successo nel mondiale può succedere, si è cambiato diversi giocatori. Dobbiamo avere pazienza e dare alternative agli allenatori che gestiranno la Nazionale”.

Le reti già segnate nelle amichevoli? “Devi dare tutto perché è la parte iniziale della stagione. Questi sette gol sono per migliorare e per cresce. Siamo tutti molto giovani e possiamo andare avanti bene”

Scommessa con Pioli?“La scommessa è fare piú reti di più di quelle che ho fatto l’anno scorso”

Comments

comments