Si sono da poco concluse le gare della 10ª giornata del campionata di Serie B e, come al solito, non senza sorprese. La partita di cartello era senza dubbio quella che vedeva opposto il Venezia di Pippo Inzaghi all’Empoli, che fino ad oggi poteva vantare il primato solitario in classifica. I toscani tuttavia cadono sul campo dei lagunari, grazie alla rete di Moreo, subendo così l’aggancio. Oltre alla sconfitta dell’Empoli, fa rumore anche quella del Palermo… Superato 2-0 in casa dal Novara, trascinato dalla doppietta di Moscati. È invece un pareggio prezioso quello ottenuto in extremis dal Frosinone che, in rimonta, strappa un punto sul campo della Salernitana.

Muovono la classifica anche il Pescara di Zeman, vittorioso 2-1 contro l’Avellino, ed il Parma, che m casa supera 3-1 l’Entella. Continua invece il momento no del Perugia: gli umbri infatti – alla quarta sconfitta consecutiva – perdono (4-2) anche sul campo dello Spezia e la panchina del tecnico Giunti sembra più che mai in bilico.

La partita più spettacolare del pomeriggio è però quella dello stadio “Manuzzi”, dove Cesena e Foggia danno vita ad un pirotecnico. Pareggiano, seppur in modo meno rocambolesco, Ternana ed Ascoli (1-1) mentre tra Pro Vercelli e Carpi non si va oltre lo 0-0.

Completano il quando le due partite giocate ieri: che hanno visto il Bari vincere, in rimonta, 4-2 contro il Cittadella e la Cremonese passa (2-0) a Brescia.

Gianmarco Biagioni

Comments

comments