Sulle pagine di Viola week parla l’allenatore della Spal, rivelazione del campionato di serie B, Leonardo Semplici: “Bernardeschi? C’è stata qualche incomprensione quando allenavo la Primavera. Era stato fermo sei mesi l’anno prima, poi ebbe una crescita improvvista di 15-16 centimetri e aveva davanti Acosty e Matos che avevano più esperienza. Mi hanno raccontato che andò in società a dire che non lo vedevo e non lo facevo giocare. Macia gli disse che si fosse allenato bene avrebbe trovato spazio e che io puntavo molto sulla sua crescita. Infatti con me diventò capitano della Primavera e fece 22 gol. Io in viola? Non ci penso, per me è già un motivo di orgoglio che ci siano queste voci. Il prossimo anno ci sarà uno Spal-Fiorentina? Magari, sarebbe un sogno”

Comments

comments