17 Gennaio 2022 · 22:58
6.2 C
Firenze

Riganò: “Vlahovic? Centravanti come me e Toni grazie a Prandelli. Firenze deve essere punto di arrivo”

Riganò a Laziopress.it: ""Per la Lazio non sarà facile nonostante la Fiorentina sia in difficoltà"

riganò

Nell’intervista fatta da Laziopress.it, l’ex attaccante della Fiorentina Christian Riganò è entrato in merito al prossimo match in casa contro la Lazio e sulle questioni di casa viola:

“Per la Lazio non sarà facile nonostante la Fiorentina sia in difficoltà, sono tre stagioni che ci salviamo nelle ultime giornate. Nemmeno per la Viola sarà semplice, i biancocelesti sono in forma e lottano per la prossima Champions League. Daremo un’occhio al risultato fra Benevento e Cagliari, dato che poi affronteremo i sardi la prossima. Sono anni di sofferenza e siamo dispiaciuti di questo”.

Riganò su Vlahovic: “Con Prandelli gli attaccanti hanno sempre fatto bene. Il suo arrivo ha aiutato a migliorarlo, prima Vlahovic spesso non giocava. Lo vedevo sempre in giro per il campo e poco al centro dell’attacco come me o Toni. Prandelli gli ha dato fiducia e adesso fa il mestiere del centravanti, sta molto più in mezzo all’area e questo lo ha portato a segnare 19 gol in campionato. La gente crede che il calcio sia cambiato ma resta comunque difficile segnare in Serie A”.

In merito al presidente Commisso: “E’ arrivato con tanto entusiasmo, sta costruendo le basi, un po’ di tempo bisogna darglielo. Sta costruendo un centro sportivo all’avanguardia. Voleva fare lo stadio in maniera veloce, ma qui a Firenze c’è un tabù. Vivo qui da vent’anni, e sento parlare dello stadio che poi non si fa mai. Questo porterebbe a investimenti diversi e a campionati diversi da questo. Firenze è un punto di arrivo, ha storia e tradizione, ma ultimamente è un punto di passaggio, e questo non va bene. I calciatori devono venire non per andare via due anni dopo”.

LEGGI ANCHE: IACHINI: “ERRORI IN DIFESA? ANCHE IL BOLOGNA HA SUBITO 3 GOL”

Iachini: “Errori in difesa? Anche il Bologna ha preso 3 gol. Avanti cosi con Pezzella. Colpa del lavoro interrotto”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO