2 Dicembre 2020 · 13:07
7.1 C
Firenze

Ribery cambia ruolo con Prandelli, non sarà più l’unica fonte di gioco

Con Beppe Iachini il ruolo e la figura di Ribery erano centrali per il gioco della Fiorentina. Tutto passava da lui. Adesso le cose cambiano

Come riporta il Corriere fiorentino, Ribéry che non dovrà più essere l’unica soluzione di gioco. Troppo spesso, nelle prime giornate della nuova stagione ma anche nel finale di quella passata, la maggior parte delle azioni della Fiorentina si sono sviluppate solo ed esclusivamente grazie ai colpi e al genio del francese, relegando la manovra corale a un dettaglio trascurabile e lasciando conseguentemente la squadra senza una scialuppa di salvataggio nei momenti più complicati delle partite.

Emblematiche in tal senso restano le gare con Inter e Sampdoria nelle quali, nel giro di una settimana, si sono palesate entrambe le facce della stessa medaglia: una Fiorentina spumeggiante a Milano in grado di andare in rete a ripetizione grazie a un Ribéry nella sua miglior forma, esattamente il contrario al Franchi nella sconfitta con i blucerchiati dettata anche e soprattutto dall’assenza per infortunio del francese.

Una dipendenza sì inevitabile per il valore indiscusso del calciatore, ma non per questo considerabile l’unica via da percorrere per arrivare alla vittoria. L’idea del tecnico non è quella di ridimensionare ruolo e importanza di Ribery nell’undici che scenderà in campo bensì quella di poterlo sfruttare al meglio, liberandolo da svariate responsabilità all’interno di un’architettura chiara di gioco e di manovra.

In tal modo, anche nelle giornate negative che per forza ditarsi per un’età non più freschissima, la Fiorentina non pagherebbe un dazio troppo alto e soprattutto lo stesso Ribery potrebbe affidarsi alle idee e alle geometrie dei compagni per tornare determinante come nella prima parte della sua storia fiorentina, quando c’era Montella in panchina.

D’altronde, al di là di un linguaggio del corpo che negli ultimi tempi ha comunicato un certo scoramento, è soprattutto nei gesti determinanti come gol e assist che il francese va assolutamente recuperato, e Prandelli non ha dubbi sul fatto che anche grazie a un sostegno diverso in termini di gioco e inventiva sia possibile riportare Ribery al centro del progetto viola.

LEGGI ANCHE, GAZZETTA: LA FIORENTINA CHE IN MENTE PRANDELLI, CACERES TERZINO, PULGAR REGISTA E KOUAMÉ ALA DESTRA

Gazzetta, Caceres terzino destro, Prandelli studia il 4-3-3 con Kouamè ala destra e Pulgar regista

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

TEGOLA PER LA FIORENTINA, PRANDELLI POSITIVO AL COVID. SQUADRA IN BOLLA

ACF Fiorentina comunica che nell’ambito di test oltre quelli previsti dal protocollo per la rilevazione del Covid-19 è stata riscontrata la positività di Mister...

Il Tempo rivela, Commisso vuole Petrachi alla Fiorentina al posto di Pradè

Come riporta questa mattina il quotidiano romani Il Tempo, l’ex direttore sportivo della Roma Gianluca Petrachi è entrato nell'orbita della Fiorentina: il salentino, in...

CALENDARIO