Soldi e di dubbi, estremamente correlati nel gioco del calcio moderno. Sul piatto il lauto esborso della Juventus nel mercato estivo, che ha portato a spendere qualcosa come 190 milioni totali. Fra questi anche Bernardeschi, per il quale 40 milioni sonanti sembrano ad oggi oggettivamente troppi al cospetto delle prestazioni dell’ex viola. Così, sorge un paragone non troppo roseo con alcuni altri elementi strapagati e rivelatisi ‘pacchi’: Felipe Melo, Krasic, ma anche Diego. Niente a che fare con loro nei bianconeri di oggi, ma la sensazione che le cose non stiano andando nella giusta direzione è forte.

Repubblica

Comments

comments